THE FASHIONAMY BY AMANDA

FASHION DESIGNER and ILLUSTRATOR, CREATVE THINKER, BLOGGER. I WRITE ABOUT FASHION , THROUGH DIFFERENT SIDES, GLOBETROTTER LIFE, TIPS FOR FASHIONATED AND OPENMINDED PEOPLE. For collaborations inquiries contact me at: thefashionamy@hotmail.com
Get your own Box.net widget and share anywhere! src="http://jj.revolvermaps.com/r.js"> Free counters!
Recent Tweets @
POST I LKE
Who I Follow
Posts tagged "fashion editor"

ENGLISH VERSION:

Hello! Last Saturday i’ve been very happy to be guest at Cloudnine in via Tortona in Milan, because of Viola and Chiara Tesei, the sisters who have created the new luxury brand VIOLA TESEI, very sophisticated and truly made in Italy accessories. Very soon i’ll let you know more about them, right now you can visit their website: http://www.violatesei.it/ and their facebook fan page https://www.facebook.com/pages/violaTesei/332818960087640

Their collection is amazing as you can see! Handmade manifacturing and precious materials for elegant and determined women. Vintage ispirations who pass through a targeted and accurate research, rare objects from Twenties and other glamour decades.
Here are the photos i’ve took in Milan!
ITALIAN VERSION:

Ciao! Sabato scorso ho avuto il piacere  di essere ospite al Cloudnine di via Tortona, a Milano, grazie a Viola e Chiara Tesei, le sorelle che hanno creato il brand di lusso VIOLA TESEI, accessori raffinatissimi e made in italy. Presto vi parlerò di loro, intanto scoprite il loro sito: http://www.violatesei.it/ e la loro facebook fan page https://www.facebook.com/pages/violaTesei/332818960087640

La loro collezione è strepitosa come potrete vedere dalle foto!. Lavorazioni e materiali pregiati per donne femminili e decise. Ispirazioni vintage che derivano da una ricerca attentissima attraverso rari oggetti degli anni ‘20 e altri decenni del passato.

Ecco le foto delle loro collezione!

Viola Tesei wears her gloves,

Viola Tesei indossa i suoi guanti

Copricapo creato su base originale degli anni ‘20.

Helmet created on an original sample from ‘20.

NATURAL SHINE

PINK PASSION

VIola Tesei wears her creation,

Viola Tesei indossa le sue creazioni

Amanda Marzolini

Photo Credits: Amanda Marzolini

Other Credits: Viola and Chiara Tesei

La mia straordianaria amica viaggiatrice nel mondo e professionista del Web Giulia Raciti, mi ha coinvolto in un iniziativa molto simpatica a cui non posso non partecipare. Ecco di che cosa si tratta. Angelo Zinna blogger di The Passenger ha coinvolto Giulia in un iniziativa da veri internauti , si richiama a My 7 Links  iniziativa partita da alcuni blogger americani di vario genere che ha come obiettivo quello di condividere e ricordare alcuni post per noi importanti o che non hanno avuto l’attenzione che speravamo.

COME FUNZIONA “I MIEI 7 LINKS”?

IL BLOGGER DEVE CONDIVIDERE 7 LINK AL SUO SITO ELENCATI COME:

1-IL PIU’ BELLO

2-IL PIU’ POPOLARE

3-IL PIU’ CONTROVERSO

4-IL POST PIU’ UTILE

5-QUELLO IL CUI SUCCESSO CI HA STUPITI

6-QUELLO CHE NON HA AVUTO LA VISIBILITA’ MERITATA

7-QUELLO DI CUI SIAMO ORGOGLIOSI-

Al termine del post dobbiamo nominare altri 5 blogger che ci incuriosiscono e da cui vorremmo sapere quali sono i loro post migliori. Così possiamo dar vita ad un archivio digitale del “MEGLIO DI..” leggendo dei buoni articoli già selezionati dal popolo della rete. Per il regolamento è possibile cercarlo anche in inglese: http://www.tripbase.com/blog/my-7-links-the-rules/

Guardate cosa ho scelto:

1-IL POST PIU’ BELLO:  http://amyfashionmix.style.it/2011/12/30/scarpette-rosse-per-uscire-dai-guai-sulle-orme-di-dorothy-e-toto-cercando-emerald-city/ Qui si parla diffusamente di un argomento frivolo e delizioso, le scarpe rosse. Può sembrare un articolo meramente modaiolo, in realtà è un inno alla felicità e l’allegria che possono dare i dettagli e gli acquisti che ci fanno sentire bene. Molti non lo sanno ma la Fiaba del Mago di Oz è ispirata ad una crisi finanziaria del secolo scorso, quindi si dimostra come i drammi economici possono essere rielaborati. Le scarpe di Dorothy erano argentate nella storia ma Hollywood le ha preferite scarlatte. Io adoro sia l’ argento che il rosso. Grazie Dorothy e grazie Toto!

2-IL POST PIU’ POPOLARE: http://amyfashionmix.style.it/2012/01/16/living-in-barcellona-doing-a-creative-job-in-fashion-interview-with-alex-panci-alias-funboy-senior-graphic-designer-at-bershka-and-italian-citizen-in-the-world/ Ho avuto un ottima idea ad intervistare Alex/Funboy, che ci offre il suo punto di vista su vita e lavoro degli italiani in fuga all’estero, con intelligenza. Dopo questa intervista in vari mi hanno chiesto di essere intervistati ed io stessa ho avuto esigenza di intervistare altri amici. E’ stato un successo, molti hanno letto, apprezzato e condivido il post. Funboy è un ottimo artista e da lui c’è molto da imparare. Le mie interviste sono molto approfondite, mai banali e forzate come quelle di tanti blog e magazine. Per chi volesse sono pronta a collaborazioni basate proprio sulla pubblicità di un marchio tramite intervista.

3-IL POST PIU’ CONTROVERSO: http://amandamarzolinifreestyler.tumblr.com/post/16258006115/moda-gli-errori-da-non-fare-nella-ricerca-del-lavoro Qui, tratto un argomento che scatena rabbia, interesse, miglioramenti. Controverso perchè? Anche io ho fatto i miei errori, ma mi metto sempre in discussione. I canali per la ricerca di lavoro non dicono tutte le verità. Molte aziende preferiscono numeri piuttosto che personalità e non hanno ancora compreso che c’è chi si è dato una mossa e prosegue nella propria strada professionale anche da solo. Come me, che da quando ho introdotto nella mia vita i cambiamenti che cercavo da tempo, mi sono riempita le giornate di esperienze, viaggi e persone corrette che mi hanno commissionato lavori che mi sono divertita a fare. Controverso perchè non serve lamentarsi della crisi o essere invidiosi di quelli più affermati, occorre lavorare, sempre.

4-IL POST PIU’ UTILE: http://amyfashionmix.style.it/2012/02/05/le-scuole-del-settore-moda-quello-che-i-prof-non-dicono-ma-ve-lo-dico-io/ Anche questo post si riallaccia al lavoro nel settore moda. Ci sono consigli preziosi per i neolaureati, per gli studenti e per chi non trova lavoro. Ci sono link dove cercare lavoro come freelancer e altre informazioni ottime. Come sempre parlo per esperienza, perchè mi confronto con altri professionisti e perchè credo che gli strumenti adesso siano infiniti, basta la volontà e l’entusiasmo per riuscire a realizzarsi.

5-IL POST IL CUI SUCCESSO CI HA STUPITI: http://amyfashionmix.style.it/2012/02/15/intervista-a-barbara-suzzi-consulente-moda-e-designer-della-nuova-linea-di-accessori-tobejoux/ Questo post è stato apprezzato molto e mi ha portato nuove richieste di interviste, che mi divertono e e danno visibilità al Made in Italy. Barbara Suzzi è una persona dinamica, gentile, esperta nel suo lavoro ed è stata anche una globetrotter ante litteram. La sciarpa in lana a forma di volpe è fenomenale e si riallaccia al discorso della moda eco.

6-IL POST CHE NON HA AVUTO LA VISIBILITA’ CHE MERITAVA: http://amyfashionmix.style.it/2011/12/06/its-christmas-time-ma-io-faccio-a-meno-di-babbo-natale/  Si trattava di un articolo sul Natale in cui predicavo il mio odio per i vari babbi e per le canzoncine assordanti tipiche di quel periodo, era un inno all’ eleganza nel modo di affronare questa festa, anche nelle decorazioni, ma come al solito tutti amano i simboli del consumismo e non sanno apprezzare il gusto per le piccole cose o le immagini poetiche. Evidentemente sono l’unica che vorrebbe vedere le renne libere da padroni…

7-IL POST DI CUI SIAMO ORGOGLIOSI: http://amyfashionmix.style.it/2012/01/14/fake-fur-le-fashion-victim-che-non-fanno-vittime/In questo post tratto un argomento delicato, che si intreccia, tra etica morale, lussi presunti della moda, commercio. Si parla di pelliccie, e di eco pelliccie, per sensibilizzare il pubblico anche quando nessuno ha voglia di sapere la verità. L’articolo è scritto senza toni crudi, ma con una certa diplomazia per convincere chi utilizza la pelliccia a cambiare strada. A differenza di molte fashion blogger io conosco bene la storia della moda, perciò se anche Oleg Cassini si è pentito di aver usato le pelliccie, c’è speranza per tutti. Nel mio articolo permetto di scoprire le alternative più belle dei brand illuminati e mescolo la vanità alla moralità, per questo vado fiera di questo mio post.

QUESTI POST SONO DEDICATI ALLA MODA , MA NON SONO LA SOLITA MANFRINA CHE SI LEGGE IN ALTRI BLOG DECISAMENTE POCO PROFESSIONALI E MOLTO VOLGARI, BLOG CHE SANNO SOLO CRITICARE QUELLI PIU’ FAMOSI . I POST FUTURI SI EVOLVERANNO FORSE CON ALTRE FORME, MA I CONTENUTI NON CAMBIERANNO.

ECCO INVECE I BLOG CHE HO SCELTO:

1- http://eco-chick.com/ - UN APPROCCIO SANO ALLA MODA-

2- http://heartifb.com/ - COMMUNITY DI BLOGGERS E OTTIMI CONSIGLI PER I NEOFITI

3 -http://roseselavy-melange.blogspot.com/ - UN BLOG FATTO CON CLASSE E BUON SENSO

4-http://styletastic.wordpress.com/2009/11/19/blog-love-top-5-norwegian-fashion-blogs/ - UN “GUSTOSO” BLOG DALLA FREDDA NORVEGIA

5-IL NUMERO 5? http://www.thecherryblossomgirl.com/ - IL PRIMO BLOG CHE MI HA FATTO APPASSIONARE AI BLOG, PER LO SPIRITO ALLEGRO E VIAGGIATRICE DI ALIX, L’ AUTRICE.

Ricordate il blog, di qualunque genere sia è un manifesto all’ intelligenza o all’ ignoranza.

Amanda Marzolini

LAST POSTS ON POLYVORE, THE FASHION I DO LIKE, BASED ON CONVENTIONAL COMBINATIONS AND ENERGETIC MIX & MATCH, AS PARKA AND TUTU’, WITH SILVER STILETTO HEELS, JUST WHAT I HOPE TO BUY ON MY NEXT SHOPPING SESSION.

SEE YOU SOON WITH MY LAST SUPER LOVELY BARGAIN DURING MY LAST “FORCED” SHOPPING TOUR!

ULTIME DAL MIO ACCOUNT POLYVORE, LA MODA PER CUI IMPAZZISCO SI BASA SU ABBINAMENTI CLASSICI MA BRIOSI E SU MIX & MATCH INSOLITI COME IL PARKA SUL TUTU’ ABBINATO A SCARPE ARGENTATE E VIA DICENDO, QUESTO E’ QUELLO CHE VORREI COMPRARE NEL PROSSIMO GIRO DI SHOPPING.

CI VEDIAMO PRESTO PER I POST DEDICATI AL MIO ULTIMO “FORZATO” GIRO DI SHOPPING!

AMANDA MARZOLINI

i love markus lupfer!

http://www.markuslupfer.com/

Metallic winter!

Short fashion portfolio presentation about some of my creative skills…

Polyvore è da sempre uno dei miei social preferiti e il più bell’ esercizio di stile del mondo,  ( a parte lo shopping…)chi non ama la moda non sa cosa si perde con Polyvore, un allenamento per il buon gusto e per divertirsi, magari scoprendo nuovi modi per combinare i propri vestiti. Tutte possiamo giocare a fare le fashion editor!

Polyvore is one of my favourite social network and is the best fashion exercise all over the world ( except for shopping as well…) people doesn’t like fashion loose a funny chance to have fun, Polyvore is good tast fashion training, it help us to discover new ways to combine pieces in our closet. All of us can act like a fashion editors!